Yemen – Dirigente per gli Affari Umanitari dell’ONU: una carestia mortale potrebbe colpire in qualsiasi momento

Mentre i combattimenti continuano, Sir Mark Andrew Lowcock teme “un’enorme perdita di vite umane”

di Julian Borger*

Image result for Yemen Mark Lowcock Deadly famine

Libera traduzione da: The Guardian, Mon 24 Sep 2018, 

Mark Lowcock, Segretario Generale aggiunto per gli Affari Umanitari [e Coordinatore degli Aiuti d’Emergenza, nella foto sopra, N.d.T.] dell’ONU, ha avvertito che una carestia con “enormi perdite di vite umane” potrebbe colpire in qualsiasi momento lo Yemen, mentre i prezzi dei generi alimentari salgono e la battaglia imperversa sul porto principale del Paese.

Lowcock ha detto che quando venisse confermata un’imminente carestia, sarebbe troppo tardi per fermarla. L’accelerazione del collasso economico ha fatto aumentare i prezzi dei prodotti di base del 30% in un momento in cui molti milioni di Yemeniti avevano già difficoltà a nutrire le loro famiglie.

Nel frattempo, la lotta per il porto di Ḥudaida ha limitato la sua capacità, fermato i suoi mulini e chiuso la strada principale interna verso la capitale Ṣan‘ā’, minacciando un’ancora di salvezza che ha permesso alle agenzie umanitarie di raggiungere 8 milioni di persone e di evitare la carestia dall’inizio dell’anno.

Alla vigilia di una riunione dell’Assemblea Generale dell’ONU lunedì per discutere la crisi yemenita, Lowcock, Segretario Generale aggiunto per gli Affari Umanitari dell’ONU, ha detto a The Guardian:”Una delle cose che accade nelle carestie è che c’è un improvviso crollo di cui non si ha preavviso … Quando accade il collasso, è troppo tardi per fare qualsiasi cosa. C’è un’enorme perdita di vite molto, molto rapidamente. Ecco, questo è il problema che stiamo segnalando”.

L’offensiva su Ḥudaida è guidata sul campo dalle forze degli Emirati Arabi Uniti (EAU) con supporto aereo saudita. Stanno combattendo i ribelli Ḥūthi che detengono il porto dal 2014. Gli Emirati Arabi Uniti hanno sospeso l’attacco all’inizio di luglio per concedere il tempo per colloqui di pace, ma i negoziati si sono fermati e l’offensiva è ripresa il 7 settembre.

Hudaydah Offensive (2017-18).svg

Mappa strategica che mostra l’offensiva a favore del Presidente ‘Abd Rabbuh Manṣūr Hādī su Ḥudaida e la linea costiera, nonché la controffensiva pro-Ḥūthi (Mappa di rr016, 19 giugno 2018)

Related imagePrima dell’ultima offensiva la popolazione di Ḥudaida era di circa 600.000 abitanti, ma Lowcock ha detto che non è chiaro quanti siano ora nella città portuale pesantemente bombardata. Recentemente le agenzie dell’ONU hanno fornito aiuti alimentari a 42.000 famiglie in pericolo, che secondo Lowcock rappresentano circa 250.000 persone.

Il funzionario anziano degli aiuti britannici ha dichiarato che è improbabile che ci sia un assalto diretto al centro della città, ma di essere preoccupato per l’impatto della battaglia sulle forniture che arrivano a terra, in un Paese che dipende al 90% dalle importazioni di cibo.

A Ḥudaida attraccano meno navi, i suoi mulini sono stati tagliati fuori dietro le mutevoli linee del fronte e l’autostrada a nord di Ṣan‘ā’ è ora contesa e minata, chiusa alle consegne di cibo. I convogli di aiuti devono ora seguire un percorso più tortuoso lungo una strada molto più disagiata, con ponti distrutti e crateri provocati dai pesanti bombardamenti.

Allo stesso tempo la svalutazione del rial sta spingendo il cibo fuori dalla portata della gente comune.

“E se usassi tutto il tuo molto magro reddito per comprare cibo e ora puoi comprarne il 30% in meno, riconosci che è un colpo enorme”, ha detto Lowcock.

Saudi-led blockade could starve and kill millions in Yemen: UN

Ha negato un rapporto dell’agenzia di stampa Irin secondo il quale l’ONU aveva tentato, senza riuscirci, di evacuare 5.000 civili da Ḥudaida nell’aprile di quest’anno.

“L’idea che ci si sia impegnati in un’evacuazione della città di Ḥudaida … non è il genere di cose che vorremmo proporre”, ha detto Lowcock.

La coalizione guidata dai Sauditi è stata ampiamente criticata per il persistente alto numero di vittime civili della sua campagna di bombardamenti aerei e per il fatto che il suo meccanismo investigativo ha scagionato le sue forze in quasi tutti gli incidenti.

Tuttavia, Lowcock ha osservato che i Sauditi hanno ammesso che il bombardamento del 9 agosto di un autobus pieno di bambini era “ingiustificato” e hanno promesso di ritenere responsabili coloro che hanno contribuito all’errore. Ha aggiunto che la coalizione è riuscita per lo più a evitare di colpire le operazioni di aiuto.

“Ora c’è fondamentalmente un buon sistema [per proteggere] l’operazione di aiuto dalle attività militari e non saremmo in grado di eseguire l’enorme operazione che eseguiamo se non fosse per il fatto che abbiamo fiducia che i nostri siti, i nostri alloggi, tutti i nostri convogli, tutte le nostre attività di immunizzazione, tutte le nostre altre attività saranno protette e rispettate”, ha detto Lowcock.

L’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti hanno offerto quasi la metà dei 2 miliardi di dollari USA (1,5 miliardi di sterline) promessi per gli aiuti umanitari nello Yemen. Lowcock ha insistito, tuttavia, sul fatto che il ruolo di principali donatori non ha impedito loro di parlare dell’impatto delle loro operazioni militari sulla popolazione yemenita.

Ha detto: “Gli atti su quello che abbiamo fatto parlano da soli e ho fatto una serie di dichiarazioni su abusi e atrocità rivolte a tutte le parti”.

 

* Julian Borger è l’editorialista delle relazioni internazionali di The Guardian. In precedenza è stato corrispondente da Stati Uniti, Medio Oriente, Europa orientale e Balcani. Il suo libro The Butcher’s Trail (La Pista del Macellaio), sulla ricerca e la cattura dei criminali di guerra dei Balcani, è pubblicato da Other Press.

Print Friendly, PDF & Email

Categories

Hijri Calendar

    October 2018
    Muharram - Safar 1440
    S M T W T F S
    1
    21
    2
    22
    3
    23
    4
    24
    5
    25
    6
    26
    7
    27
    8
    28
    9
    29
    10
    30
    11
    1
    12
    2
    13
    3
    14
    4
    15
    5
    16
    6
    17
    7
    18
    8
    19
    9
    20
    10
    21
    11
    22
    12
    23
    13
    24
    14
    25
    15
    26
    16
    27
    17
    28
    18
    29
    19
    30
    20
    31
    21