Tunisia – Il Presidente Saïed destituisce il governo. Ghannouchi: “Un golpe e un assalto alla democrazia”

“Colpo di stato contro la Rivoluzione tunisina”

Libera traduzione da:

I principali partiti politici tunisini hanno accusato il Presidente di aver organizzato un colpo di stato dopo aver destituito il Primo Ministro e sospeso il Parlamento.

Kaïs Saïed [foto sopra, N.d.T.], che ha anche estromesso il Ministro della Difesa [l’indipendente Brahim Bartagi, N.d.T.], afferma di aver agito in conformità con la Costituzione.

La mossa ha seguito le violente proteste di massa di domenica per la gestione da parte del governo dell’epidemia di coronavirus e le agitazioni economiche e sociali.

Ora stanno crescendo le richieste di moderazione da parte della comunità internazionale.

L’Unione Europea ha esortato tutte le parti politiche in Tunisia a rispettare lo stato di diritto ed evitare la violenza. Appelli simili sono arrivati da Lega Araba, Russia e Qatar.

Gli scontri tra sostenitori e oppositori di Saïed sono continuati lunedì nella capitale Tunisi.

Si sono lanciate pietre l’un l’altro fuori dall’Assemblea Legislativa [l’Assemblea monocamerale dei Rappresentanti del Popolo, N.d.T.], che è stata barricata dalle truppe.

Saïed, un indipendente eletto nel 2019, ha avuto una contesa di lunga durata con l’uomo che ha rimosso, il Primo Ministro Hichem Mechichi, che ha il sostegno di an-Nahḍa, il più grande partito in Parlamento.

La Rivoluzione tunisina del 2011 è spesso considerata l’unica rivolta di successo della Primavera Araba in tutta la regione, ma non ha portato alla stabilità economica o politica.

Il recente picco di casi di COVID ha alimentato la frustrazione pubblica di lunga data. Il Ministro della Salute [l’indipendente Faouzi Mehdi, N.d.T.] era stato estromesso la scorsa settimana dopo una conduzione pasticciata delle vaccinazioni.

Statista o dittatore?

Domenica migliaia di persone in tutta la Tunisia hanno manifestato contro il Primo Ministro e an-Nahḍa, il partito islamista moderato.

La sua sede locale nella città sud-occidentale di Touzeur è stata incendiata.

In un discorso televisivo Saïed ha detto: “Abbiamo preso queste decisioni … fino a quando non tornerà la pace sociale in Tunisia e fino a quando non salveremo lo Stato”.

Ha promesso di rispondere a ulteriori violenze con la forza militare.

Nelle prime ore di lunedì il Presidente del Parlamento, Rached Ghannouchi [foto sotto, N.d.T.], che guida an-Nahḍa, ha cercato di entrare nell’Assemblea Legislativa. Quando è stato bloccato dai sostenitori di Saïed, ha organizzato una protesta assieme ai suoi lealisti.

Nella tarda serata di lunedì Al-Jazeera TV, che è ritenuta solidale con an-Nahḍa, ha affermato che le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nei suoi uffici a Tunisi, scollegando tutte le apparecchiature e dicendo al personale di andarsene.

Drastica lotta di potere, analisi di Rana Jawad, corrispondente della BBC per il Nord Africa

A molti sembra una nuova speranza dopo un anno di governo caotico, ad altri una mossa costituzionalmente discutibile, con ramificazioni potenzialmente destabilizzanti e conseguenze di vasta portata.

Gli eventi sono in gran parte legati a una drastica lotta di potere tra la Presidenza, il Primo Ministro e il Presidente del Parlamento.

È stata una presa di potere da parte del Presidente o una mossa temporanea per riportare il Paese in carreggiata? E i suoi avversari politici mobiliteranno il loro sostegno nelle piazze? Se sì, a quale scopo?

La chiave di come si svolgerà tutto questo sarà la rapidità con cui verrà nominato un nuovo Primo Ministro e verrà comunicato un nuovo piano per andare avanti.

“Colpo di stato contro la Rivoluzione tunisina”

An-Nahḍa e altri due partiti di opposizione [al Presidente, N.d.T.] hanno accusato Saïed di aver compiuto un colpo di stato.

Lui [il Presidente, N.d.T.] e Mechichi sono in conflitto da molto tempo.

Saïed ha detto che ora governerà assieme a un nuovo Primo Ministro, con il Parlamento sospeso per 30 giorni.

Ha citato la Costituzione a sostegno delle sue azioni, ma il quadro giuridico non è chiaro.

Essendo il più grande partito in parlamento, an-Nahḍa ha il diritto di nominare il Primo Ministro.

Print Friendly, PDF & Email

Categories

Hijri Calendar

    October 2021
    Safar - Rabi'ul Awal 1443
    S M T W T F S
    1
    24
    2
    25
    3
    26
    4
    27
    5
    28
    6
    29
    7
    1
    8
    2
    9
    3
    10
    4
    11
    5
    12
    6
    13
    7
    14
    8
    15
    9
    16
    10
    17
    11
    18
    12
    19
    13
    20
    14
    21
    15
    22
    16
    23
    17
    24
    18
    25
    19
    26
    20
    27
    21
    28
    22
    29
    23
    30
    24
    31
    25