Iraq – Il potente trio sciita Ṣadr-Naṣrallāh-Sulaimānī trova l’accordo su al-Mahdī candidato Primo Ministro

di 

ADIL ABD AL-MAHDI iq.jpg

Libera traduzione da: Al-Monitor, September 26, 2018

ʿĀdil ʿAbd al-Mahdī [nella foto sopra di LaGrandeOurs, N.d.T.], già Ministro del Petrolio e Ministro delle Finanze e già Vice Presidente del Paese, è il più recente nome ad emergere come probabile candidato per la premiership iraqena. A seguito di negoziati che avrebbero coinvolto Ḥizb Allāh, Mahdī sembra ora avere il sostegno di due coalizioni parlamentari rivali a intermittenza: l’Alleanza Saairun [Avanti, forma abbreviata della coalizione elettorale nazionalista Alleanza Verso le Riforme, N.d.T.] del religioso sciita Muqtadā aṣ-Ṣadr e l’Alleanza Fataḥ [Conquista, coalizione elettorale islamista, N.d.T.] di Hādī al-Amiri.

Amiri guida le Unità di Mobilitazione Popolare dell’Iraq [paramilitari autorizzati dal governo, N.d.T.], che hanno il sostegno dell’Iran. Gli Stati Uniti sono favorevoli all’attuale Primo Ministro Ḥaidar al-ʿAbādī [Islamista sciita già Ministro delle Comunicazioni, N.d.T.], la cui offerta per un secondo mandato non ha avuto buon seguito.

La lotta per il nuovo governo a Baġdād è infatti considerata una competizione tra Stati Uniti e Iran, con ogni attore che cerca di porre fine al gioco rivendicando il sopravvento. Per Tehrān, Baġdād non è una qualsiasi capitale della regione.

“L’approccio dell’Iran verso l’Iraq è influenzato da un senso di complessità”, ha detto ad Al-Monitor l’analista politico iraniano Siavash Fallahpour. “Ci sono alcune correnti all’interno dell’establishment iraniano che pensano di avere influenza in Iraq, forse nella misura in cui prendono decisioni per conto degli stessi iraqeni”.

Muqtadā aṣ-Ṣadr durante una conferenza-stampa con il Primo Ministro Ḥaidar al-ʿAbādī il 19 maggio scorso, subito dopo che l’Alleanza Saairun del religioso sciita era stata dichiarata vincitrice delle elezioni del 12 maggio

Questo non è il caso, per esempio, della Siria, ha detto Fallahpour. “È chiaro che stiamo parlando di qualcosa che va al di là dell’influenza regionale. Si tratta principalmente di storia: dalla battaglia [ottomano-safavide] di Chaldiran nel 1514, l’Iran ha cercato di riportare l’Iraq dalla sua parte e questa opportunità si è riproposta di nuovo … dopo il ritiro degli Stati Uniti [che è iniziato alla fine del 2007]”.

W460L’apparente compromesso SaairunFataḥ potrebbe essere iniziato, almeno in parte, in Libano, che è la meta preferita di Ṣadr e da dove proviene la sua famiglia. Secondo una fonte politica libanese che ha parlato ad Al-Monitor in condizione di anonimato, il religioso iraqeno ha partecipato ad un importante incontro in Libano ai primi di settembre. Ṣadr ha visitato il Capo di Ḥizb Allāh Ḥasan Naṣrallāh [nella foto a lato, N.d.T.] e a loro si è aggiunto il Generale Qāsim Sulaimānī [nella foto sotto da Anadolu Agency, N.d.T.], Comandante della Brigata Gerusalemme, unità delle forze speciali iraniane [il Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica, N.d.T.]. I tre hanno discusso le possibilità di raggiungere un accordo – e alla fine lo hanno raggiunto su Mahdī come candidato Primo Ministro. La fonte libanese ha detto che il principale obiettivo del trio è “impedire agli Stati Uniti di governare ancora una volta l’Iraq”.

Iranian Quds Force commander Qassem Soleimani attends meeting with the Islamic Revolution Guards Corps (IRGC) in Tehran - Credit: Anadolu Agency L’incontro di Beirut è avvenuto parallelamente al diretto coordinamento iraniano con il Grande Āyatollāh ‘Alī Sistāni, Suprema autorità religiosa sciita in Iraq. Secondo una fonte politica iraqena a Baġdād, la principale preoccupazione di Sistāni è impedire al Paese di entrare in una guerra civile tra Sciiti. La fonte, che ha anche parlato con Al-Monitor a condizione di mantenere l’anonimato, ha dichiarato: “L’attuale leadership politica ha mostrato una mancanza di saggezza nell’affrontare le sfide. Pertanto è stata lasciata con pochi sostenitori. Inoltre, [il Partito Islamico Daʿwa] ha governato il Paese negli ultimi tre turni elettorali ed è il momento di cambiare”.

In una dichiarazione del 10 settembre Sistāni ha chiesto la scelta di un nuovo Primo Ministro competente e coraggioso e ha affermato che “non appoggerà nessun nuovo Primo Ministro scelto dai politici che sono stati al potere negli anni passati – che sia affiliato a un partito o indipendente”.

Secondo Moḥammad Marandi, Professore dell’Università di Tehrān, Sistāni ha impedito agli Stati Uniti di instaurare un governo anti-iraniano in Iraq. Marandi ha detto ad Al-Monitor: “Agli occhi degli amici dell’Iran in Iraq, gli Stati Uniti volevano sacrificare gli interessi iraqeni per colpire l’Iran. L’Āyatollāh Sistāni ha presentato l’argomento che gli Iraqeni hanno bisogno di rompere con il passato e avere una nuova figura al vertice per affrontare i problemi del Paese che il precedente governo non è riuscito ad affrontare e, per estensione, è riuscito a evitare che gli Stati Uniti possano creare una situazione molto pericolosa in Iraq e tentino di creare ostilità tra Iraq e Iran”.

Tuttavia, il Partito Daʿwa ha anche avuto un’importante riunione. Il 22 settembre il Partito si è riunito nel tentativo di mettere insieme i sostenitori dei rivali ʿAbādī e l’ex Primo Ministro Nūrī al-Mālikī [nella foto a lato, N.d.T.] per rafforzare la posizione del Partito e riprendere l’iniziativa per far eleggere qualcuno da Daʿwa come Primo Ministro. Non è chiaro se lo sforzo sarà sufficiente per cambiare qualcosa nel compromesso che le alleanze di Saairun e Fataḥ sembrano aver raggiunto.

 

* Makram Najmuddine è uno pseudonimo di un corrispondente con sede in Libano.

Print Friendly, PDF & Email

Categories

Hijri Calendar

    October 2018
    Muharram - Safar 1440
    S M T W T F S
    1
    21
    2
    22
    3
    23
    4
    24
    5
    25
    6
    26
    7
    27
    8
    28
    9
    29
    10
    30
    11
    1
    12
    2
    13
    3
    14
    4
    15
    5
    16
    6
    17
    7
    18
    8
    19
    9
    20
    10
    21
    11
    22
    12
    23
    13
    24
    14
    25
    15
    26
    16
    27
    17
    28
    18
    29
    19
    30
    20
    31
    21